odontoiatria-conservativa

Odontoiatria Conservativa

Le cure conservative prevedono innanzitutto la possibilità di curare un dente cariato, cioè affetto da una demineralizzazione dei tessuti dentali a causa di micro organismi presenti nel cavo orale ed adesi  al dente sotto forma di placca batterica.

Prevedono anche la possibilità di intervenire sui denti con vecchie otturazioni non più congrue perché infiltrate e con recidiva cariosa, di sostituire vecchie otturazioni in amalgama d’argento corrose ed annerite, di riparare fratture di spigoli e di cuspidi.

Conservativa è anche estetica; i materiali di ultima generazione, tipo nano-ceramiche, compositi di vario tipo, permettono oggi di riparare un dente in maniera funzionale ed estetica.

Dopo aver, obbligatoriamente, isolato il dente interessato con un foglio di materiale gommoso chiamato DIGA, per  evitare la contaminazione batterica salivare, si procede con la rimozione del tessuto dentale cariato o delle vecchie otturazioni e il ripristino dell’integrità dentale.